I 10 migliori buoni propositi per la sicurezza tecnica del Nuovo Anno

DiFang

I 10 migliori buoni propositi per la sicurezza tecnica del Nuovo Anno

 3… 2… 1…Felice Anno Nuovo! Appena si spengono i fuochi d’artificio e il fiume di Champagne si riduce ad un rivolo, alla vigilia del Nuovo Anno, la conversazione si focalizza inevitabilmente sugli obiettivi che si vogliono raggiungere nel corso dei dodici mesi a venire.

Alcuni guarderanno a quanto accaduto nell’anno trascorso e si concentreranno sulle aree che necessitano di miglioramento. Dal punto di vista della sicurezza tecnica, per molti, i backup rappresentavano, senza dubbio, una criticità; infatti, secondo un sondaggio effettuato da BackBlaze, solo il 9% provvedeva ad effettuare su base giornaliera il backup dei dati più importanti, mentre un utente su 5 non aveva mai effettuato alcun back up!

Che si voglia perdere peso, smettere di fumare o rafforzare le proprie pratiche di sicurezza, mantenere un buon proposito per il Nuovo Anno si riduce nel seguire un piano d’azione. Mentre potremmo non essere molto informati riguardo ai sei step da seguire per un torace scolpito oppure sul come liberarvi dal vostro vizio, nessuno, meglio di noi, può darvi i più giusti consigli quando si tratta di strategia per la sicurezza informatica.

Siamo lieti di presentarvi i 10 buoni propositi per la sicurezza tecnica che vi permetteranno di mantenere il vostro computer nelle migliori condizioni e sarete pronti ad affrontare le minacce che sono in agguato nel 2018.

  1. Eseguire il backup dei propri dati.

Quest’anno, impegnatevi ad adeguarvi a uno dei pilastri della sicurezza informatica: eseguire regolari backup. Nel caso il vostro PC sia infettato da qualche terribile malfare, avere la certezza di poter riportare il proprio computer allo stato originale di sicurezza sarà motivo di tranquillità.

Il modo più efficiente per eseguire il backup dei vostri dati è di utilizzare la regola del 3,2,1.

  • Effettuare 3 backup dei vostri dati
  • Memorizzare questi backup in due diversi supporti
  • Tenere almeno 1 delle copie offsite.

I backup hanno acquisito un’importanza sempre crescente, nel corso degli ultimi anni, poiché gli attacchi di ransomware continuano a fare disastri sia tra le aziende che tra i privati. Se, da un lato, gli strumenti di decodificazione possono rappresentare una soluzione per alcuni tipi di ransomware, dall’altro, rimane il fatto che numerose varietà non hanno decriptatori. La migliore difesa contro gli attacchi di ransomware sono un prodotto antimalware per il controllo dei comportamenti sospetti, coniugato a backup eseguiti regolarmente.

  1. Affinare i propri sensi contro le truffe da phishing.

Concepiti per sfruttare la natura umana, le truffe da phishing rimangono una delle forme di attacco informatico più comuni ed efficaci poiché prendono di mira il collegamento più debole: voi. Circa 3 persone su 10 aprono, senza problemi, email da phishing, come riportato nelle conclusioni di un.

Quest’anno, come priorità, fate in modo di tenere al sicuro tutte le vostre informazioni sensibili, evitando di essere coinvolti da una truffa da phishing. Ci sono diverse possibilità per raggiungere questo obiettivo, tra cui, quella di essere attenti su ciò che andate a cliccare, verificare i certificati di sicurezza dei siti web, provvedendo ad aggiornare il vostro browser web regolarmente e utilizzando un prodotto antivirus affidabile.

Vi consigliamo di consultare la nostra guida per evitare le truffe da phishing tramite la quale potrete ripassare la lista degli indicatori chiave, e rimanere così alla larga da questo tipo di truffa.

  1. Utilizzare una protezione anti-malware.

Windows Defender ha svolto un lavoro abbastanza decente riguardo alla protezione del computer con alcune minacce digitali, ma ben lontano dal costituire una soluzione completa. Se il vostro buon proposito per il Nuovo Anno è quello di dare al vostro computer la protezione che merita, il tempo è probabilmente venuto di investire in una soluzione anti-malware affidabile.

La migliore scommessa che potete intraprendere è quella di cercare un prodotto che utilizza la tecnologia del blocco del comportamento sospetto perché questo strumento riesce a dare la protezione anche contro minacce sconosciute. Se siete alla ricerca di un programma antivirus che fornisce una protezione di eccellenza senza dover divorare risorse di sistema, non esitate a scaricare il Programma Anti-Malware di Emsisoft che offre una prova gratuita per 30 giorni e potrete verificare voi stessi.

  1. Impostare dei filtri di privacy sui propri social network.

Navigare nei menu di impostazione dei vostri social network preferiti potrebbe non rappresentare il modo più divertente da fare all’anno nuovo. Tuttavia, le impostazioni dei filtri di privacy rappresenta una soluzione molto valida per chiunque voglia, nel 2018, mettere al sicuro le informazioni personali, proteggendole da occhi indiscreti.

Come fare? D’accordo, a meno che non siate un’aspirante star dei social network, potete iniziare nell’impostare i vostri account in modalità privata, creando gruppi con diversi livelli di autorizzazioni all’accesso e, là dove possibile, disabilitando il vostro account dall’essere indicizzato dai motori di ricerca. Inoltre, è possibile avere un controllo maggiore della propria privacy, adottando la disattivazione del tag nella rilevazione automatica della posizione e togliendo tutte le opzioni che permettono agli amici di taggarvi nelle foto.

  1. Installare un bloccaggio di annunci.

Al massimo, gli annunci sono come macchie sgradevoli sulla facciata di Internet. Nell’eventualità peggiore, sono fonte di programmi potenzialmente indesiderati (PUPs), di cattiva pubblicità e di cookies invasivi che tengono traccia della propria navigazione. Per il Nuovo Anno, adottate il buon proposito di eliminare, una volta per tutte, gli annunci online, installando un bloccaggio di pubblicità per il browser di vostra scelta.

Ci si impiega meno di un minuto per installarlo e può fare meraviglie per la propria esperienza online.

Mentre permane un’ampia disponibilità di scelta, il team Emsisoft suggerisce l’utilizzo di uBlock Origin, quale estensione per il blocco della pubblicità, gratuita e in open-source, compatibile con la maggior parte dei browser.

  1. Organizzare le proprie password.

Dai conti bancari ai social network passando per tutto quello che si trova nel mezzo, a volte, sembra che nella vita moderna, la vita ruoti intorno a utenti e password. Infatti, un sondaggio indica che l’utente medio detiene ben 19 password. Non ci si meravigli, dunque, se “123456” e “password” continuano ad essere quelle più popolari in uso.

Se avete avuto difficoltà nel 2017 nel destreggiarvi con tutte le vostre password, prendete l’impegno per il nuovo anno, di gestirle in modo più organizzato. Rispettabili gestori di password quali LastPass e Sticky Password offrono un modo sicuro, efficiente ed affidabile per tenere traccia di tutte le vostre password.

Questo strumento vi consente di proteggere la vostra vita digitale tramite complesse password, eliminando al contempo, la necessità di ricordare le combinazioni assegnate a decine di diversi siti web e app.

  1. Effettuare sul proprio computer la pulizia di Primavera.

Potrebbe non risultare appropriato dal punto di vista stagionale, (in funzione di dove vi troviate nel mondo) ma effettuare sul proprio computer una pulizia di primavera può rappresentare un ottimo modo per iniziare il nuovo anno con il piede giusto.

Lo sfondo del vostro Desktop è nascosto da una montagna di icone? È giunto il momento di dare una riordinata. Procedete a una verifica e cancellate tutti i file più disparati (vecchi download, screenshot o simili) e spostate i file più importanti, usati raramente, nelle cartelle in qualche altra parte del vostro PC. Le sole icone che rimangono sul vostro desktop sono quelle maggiormente utilizzate relative a file, cartelle e/o applicazioni.

Si può fare ulteriore pulizia, liberando spazio sul disco e riducendo il rischio causato da programmi  non desiderati, disinstallando i programmi che non usate mai. Scorrete la vostra lista di applicazioni installate (Control Panel > Programs and Features) e rimuovete tutte quelle che non avete utilizzato, nei mesi precedenti. Verificate ogni App che non vi è familiare prima di provvedere alla sua disinstallazione per essere sicuri di non eliminare un disco o qualche altro componente importante del software.

  1. Pulire fisicamente i propri dispositivi.

In aggiunta alla pulizia virtuale dei dispositivi, potrebbe risultare utile anche compiere una pulizia fisica.

Perché? Perché sono sporchi, molto sporchi.

Ad esempio, l’analisi dimostra che la tastiera di un computer medio possiede circa 150 volte il livello consentito di batteri mentre il 16 % dei cellulari rivelano residui di cacca su di essi!

Nell’anno nuovo, rimettetevi a posto, provvedendo a pulire regolarmente i vostri dispositivi tramite un’accurata pulizia da farsi tutto l’anno. L’utilizzo di un panno in microfibra o di una pezza morbida con alcol disinfettante funziona bene per la maggior parte delle superfici e solitamente è abbastanza potente per la rimozione della maggior parte dei germi e batteri

  1. Iniziare a optare per l’autenticazione multifattoriale.

Una delle cose più efficaci che potete effettuare nel 2018 per elevare il livello di sicurezza, con effetto immediato, è quello di optare per l’autenticazione multifattoriale (MFA). Come lo indica il nome, l’autenticazione multifattoriale si riferisce ad un sistema che richiede al momento del vostro login, di fornire più di un tipo di identificazione per accertare se si è, chi si dice di essere. Ad esempio, al momento di registrarvi presso il vostro account bancario, potreste ricevere la richiesta di digitare un codice di verifica che vi viene inoltrato via SMS.

Ecco un buon proposito per il Nuovo Anno facile da mantenere: se un sito web o un’App vi chiede se accettate di proseguire con l’identificazione multifattoriale, rispondete semplicemente di sì e provvedete a fornire l’informazione richiesta.

Impostarla non richiede che alcuni secondi ma fornisce, in cambio, un livello di protezione molto efficace che contribuisce a ridurre il rischio di furto d’identità.

  1. Evitare di trasmettere dati importanti tramite una Wi-Fi pubblica.

Non si può ignorare l’utilità di una connessione Wi-Fi ma il suo utilizzo può implicare una minaccia molto reale causata da attacchi del tipo “man-in-the-middle” (MITM), in cui gli hacker si inseriscono tra il vostro server e il sito in collegamento, riuscendo ad intercettare i dati trasmessi e in ricezione. Questo permette agli hacker di mettere le loro mani sulle vostre password, email, informazioni bancarie e tanto altro.

Tenendo quanto sopra in mente, prendete, per il nuovo anno, l’impegno di non mandare dati importanti, quando ci si collega ad una Wi-Fi pubblica. Mentre può convenire utilizzare una Wi-Fi pubblica per una navigazione di routine, ricordatevi di non utilizzarla quando ci si collega ad account protetti da password oppure per effettuare delle transazioni bancarie. Nel caso dobbiate utilizzare una Wi-Fi pubblica per del lavoro importante, fate in modo di utilizzare una VPN al fine di creare una connessione criptata.

Mantenere un buon proposito per il Nuovo Anno non è sempre facile, ma con in testa, un modo di operare chiaro, potrete avere maggiori probabilità di riuscire a raggiungere gli obiettivi del nuovo anno. Grazie alle informazioni contenute in questo articolo, potrete disporre, nel 2018, di un computer funzionante e sicuro.

Info sull'autore

Fang administrator

Commenta